La Corte Suprema chiude il caso Myriad: niente brevetto sui geni umani

OggiScienza

US_Supreme_CourtJEKYLL – Lo scorso 13 giugno la Corte Suprema statunitense si è espressa con una storica sentenza, dichiarando che i geni umani non sono brevettabili.

L’esito del verdetto, per niente scontato, è arrivato dopo un lungo percorso giudiziario iniziato nel 2009, quando alcune associazioni di medici e pazienti hanno portato in tribunale l’azienda di biotecnologia Myriad Genetics. Motivo della contesa sono stati i brevetti ottenuti dalla Myriad negli anni novanta sui geni BRCA1 e BRCA 2, nonché sul test genetico in grado di individuarne la mutazione.

La sigla BRCA viene dall’inglese BReast CAncer, cioè cancro al seno: nel 1990 il gruppo di ricerca dell’Università di Berkley guidato da Mary-Claire King dimostrò che la mutazione del BRCA1 porta un’elevata predisposizione di rischio verso il tumore al seno o alle ovaie. La scoperta diede il via a una competizione serrata per riuscire a isolare il gene. Il traguardo fu raggiunto dalla…

View original post 235 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e Politica, Scienza. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...