Il senso del trial per le staminali

OggiScienza

1280px-Bone_marrow_biopsySALUTE – In un settore di ricerca al momento molto appealing, fatto di belle speranze, frustrazioni, illusioni, e qualche vittoria, sembra che questa volta sia stato ottenuto un buon risultato.

Si tratta del recentemente annunciato studio clinico di fase I con cellule staminali neurali (o cerebrali) trapiantate in pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica (SLA), che – a un terzo della sperimentazione – non mostra problemi di tossicità.

Lo studio è coordinato da Angelo Vescovi, docente di Biologia Applicata presso l’Università Bicocca di Milano e Direttore scientifico di Neurothon onlus, che da anni studia le cellule staminali cerebrali, Letizia Mazzini (Neurologo, Responsabile del Centro Regionale Esperto SLA di Novara) e Gianni Sorarù (Neurologo, Responsabile Ambulatorio Malattie del Motoneuroni di Padova). Lo studio clinico in questione è un test di fase I, il cui unico scopo è quello di valutare la tossicità della terapia con cellule staminali, e disegnato in modo…

View original post 1.566 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Scienza. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...