Strategie di resistenza

OggiScienza

Campo di cotoneAMBIENTE – Anche se in Italia l’introduzione degli OGM in campo aperto è ancora oggetto di dibattito politico  l’introduzione di piante OGM nell’ambiente risale a circa 20 anni fa e, come riportato nello speciale di Nature di alcuni mesi fa, in tutto il mondo ci sono circa 170 milioni di ettari coltivati (su un totale di 1,5 miliardi totali).

Il mese scorso un articolo pubblicato sulla rivista Nature Biotechnology ha cercato di fare il punto della situazione analizzando i dati relativi allo sviluppo di forme d’insetti resistenti a un particolare tipo di piante OGM che sfrutta l’azione della proteina Bt. I risultati mostrano un’ampia variabilità tra le zone coltivate. Nei 77 casi analizzati, pur utilizzando gli stessi OGM e le stesse proteine Bt, si sono avuti risultati molto diversi per quanto riguarda l’insorgenza di insetti resistenti.

View original post 1.346 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Scienza. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...